I LABORATORI

La disabilità è un modo ingegnoso di vivere

La Residenza LARS offre Servizi Educativi, Riabilitativi, Socio-Riabilitativi ed Assistenziali. Gli ospiti che usufruiranno di tali servizi verranno suddivisi in piccoli gruppi e ruoteranno nei vari laboratori, in base a quanto è stato programmato dall’equipe degli operatori.

Questa particolare accortezza permette a ciascun utente di essere seguito in maniera personalizzata, strategia facilitante l’apprendimento e la formazione specifica.

L’approccio globale ai bisogni dell’ospite è centrato prioritariamente sulla cura della persona, sul potenziamento e mantenimento delle autonomie personali, sullo sviluppo di interessi e abilità e sulla valorizzazione delle esperienze realizzate nel campo dell’integrazione e dell’ inclusione sociale.
Le principali attività sono svolte in LABORATORI finalizzati: all’autonomia personale e alla socializzazione/integrazione.

quoteIl lavoro è organizzato in laboratori e secondo progetti personalizzati: sono previste
anche attività esterne con il fattivo coinvolgimento delle famiglie.

LABORATORIO GRAFICO-PITTORICO

Per lo sviluppo e mantenimento delle capacità creative attraverso la realizzazione di “piccole opere d’arte” con le tecniche degli acquerelli, tempere, oli, ecc.. che di certo per gli utenti, saranno fonte di soddisfazione e veicolo di espressione della propria emotività.

Obiettivi del laboratorio:

  • Offrire un momento strutturato volto a creare opportunità di socializzazione ed integrazione;
  • Creare curiosità e interesse per questo mezzo espressivo;
  • Stimolare nei partecipanti il desiderio di scoprire le loro attitudini ad esprimersi;
  • Sviluppare autostima e creatività;
  • Imparare a lavorare per progetto e in equipe.

LABORATORIO DI CERAMICA

Che unitamente al laboratorio grafico-pittorico, favorisce lo sviluppo e l’esercizio delle prassie e della creatività, offrendo un momento strutturato di condivisione, socializzazione e libera espressione creativa della propria interiorità e avviando un processo di ristrutturazione ed interiorizzazione della realtà.

I maestri d’arte, unitamente agli operatori, stimoleranno e supporteranno gli utenti nel processo di ideazione, manipolazione e realizzazione di oggetti con l’argilla. Inoltre gli utenti conosceranno i vari materiali, gli strumenti e le attrezzature atte alle attività grafico–pittoriche e di ceramica, nonché le varie tecniche di decorazione e di utilizzo del tornio ceramico. Pertanto questo laboratorio è finalizzato per un possibile inserimento nel mondo del lavoro per gli utenti che mostreranno di possedere determinate predisposizioni e abilità in questo campo.

LABORATORIO DI FALEGNAMERIA

Tale attività si presta per le sue caratteristiche a svariate modalità di utilizzazione in terapia occupazionale. Infatti il legno si adatta a svariati tipi di lavorazione dal più semplice al più complesso, e comporta l’utilizzo di utensili leggeri e maneggevoli.

Naturalmente è di essenziale importanza che il terapista occupazionale, nell’avvicinare i ragazzi a questa particolare attività, abbia un’adeguata conoscenza degli utensili usati al fine di operare nella massima sicurezza, ed è per questo preciso motivo che anche in questo caso, così come per gli altri laboratori, ci si avvale dell’esperienza di un docente preparato.

E’ evidente che tale attività condotta in gruppo o singolarmente, oltre a sollecitare processi come la creatività e la capacità attentiva, si adatta a soggetti con disturbi relazionali.

Essa offre, grazie alle gratificazioni, compensi, la possibilità di stabilire contatti con il gruppo, di sviluppare lo spirito di emulazione, e di confrontarsi con gli altri.

LABORATORIO DI CARTAPESTA

Garantisce una alta gestualità e fa si che i ragazzi sviluppino una ancor più spiccata manualità  non disgiunta da una forte stimolazione delle fantasia artistica.

Così come accade anche per le altre attività i ragazzi, insieme ai maestri di cartapesta, realizzano lavori dimostrativi che vengono esposti in occasione di tutti gli appuntamenti pubblici della Residenza Lars.

LABORATORIO DI ANIMAZIONE TEATRALE

Ottimo strumento per lo sviluppo delle abilità relazionali ed espressive di ogni utente che vi prenderà parte. Attraverso un percorso ludico, psico motorio e mimico si cercherà con tutti i partecipanti di conoscere le storie più vicine ai vissuti degli utenti, come le loro paure, le loro ansie, i loro desideri, i loro sogni…per costruirne collettivamente una nuova storia, per poi animarla con personaggi immaginari, in una scenografia con dialoghi e costumi e musica ricercata dai ragazzi stessi e realizzata secondo i canoni del teatro.

Ogni utente inserito in questo laboratorio, sceglierà e sosterrà un ruolo, (attore, comparsa, suggeritore, costumista, scenografo o altro) importante ed indispensabile alla riuscita dell’opera, quanto quello dell’attore principale.

Verrà curata l’organizzazione spaziale e temporale, il controllo respiratorio, l’emissione e l’impostazione della voce, la gestualità, la mimica corporea e facciale.
Sarà altresì, compito degli operatori educare all’ascolto ed alla corretta comunicazione, in quanto, sono abilità necessarie non solo in scena ma anche nelle varie situazioni di vita, specie quando è estremamente importante capire i vissuti degli altri ed esprimere le proprie emozioni e i propri bisogni.

LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA

Di forte impatto sul piano cognitivo e su quello comunicativo – emotivo – affettivo.

Il laboratorio di musicoterapia persegue i seguenti obiettivi:
– Favorire la socializzazione tra i membri del gruppo, agevolandone un percorso di conoscenza e crescita personale, riattivando e potenziando le funzioni non evolute e/o regredite e favorendo un miglior adattamento all’ambiente e una migliore integrazione sul piano intra ed inter personale.
– Riattivare vissuti emotivi, anche passati, per favorire una migliore percezione e conoscenza dei personali stati emotivi, nonché una elaborazione e gestione degli stessi, attraverso la condivisione di tale esperienza con gli altri.

LABORATORIO DI TERAPIA OCCUPAZIONALE

Attività specifiche si vuole dare l’opportunità ai ragazzi di potenziare le proprie capacità manuali, organizzative, lavorative sperimentate in un ambiente protetto. Con il termine “protetto” intendiamo definire una situazione dove l’utente ha tempo e spazio per poter esprimere le proprie capacità, gestire le ansie, il vissuto emotivo, riuscendo a produrre, creare, costruire collaborando con gli altri.

Le attività occupazionali e di ergoterapia (laboratorio di sartoria, grafico-pittorico, ceramica e giardinaggio) hanno una particolare rilevanza per le persone disabili in quanto costituiscono una idonea premessa per un loro possibile inserimento sociale e lavorativo nella comunità di appartenenza.

Qualora, nell’attività laboratoriale, gli operatori e i maestri, si dovessero rendere conto delle capacità possedute dalla persona disabile, organizzeranno per lui un programma con interventi finalizzati, sia alla sfera educativa–riabilitativa che all’ addestramento e al potenziamento delle competenze formative-lavorative. La struttura avrà cura di avviare e, possibilmente, inserire le persone disabili nel mondo del lavoro, perché numerosi studi hanno mostrato gli effetti positivi del lavoro sul benessere psico–fisico, in quanto la produttività unita alla socializzazione, dà soddisfazione personale e di conseguenza aumenta l’autostima e la sicurezza.

La struttura avrà cura di sviluppare e potenziare le capacità decisionali della persona disabile, al fine di darle coscienza suo essere indipendente dagli altri e non passivo nelle varie occasioni di scelte di vita quotidiana.  Ciò è finalizzato ad alleggerire il carico familiare nella cura e sostegno del proprio parente disabile, con conseguente miglioramento delle dinamiche familiari e della qualità di vita di tutti.

LABORATORIO DI GIARDINAGGIO

Per consentire alle persone disabili di impegnarsi nella cura di “qualcosa di vivo” e restituire loro un valore come persone adulte, capaci di provvedere agli altri, anche se in questo caso si tratta di piante e fiori, comunque esseri viventi.

Il laboratorio di giardinaggio persegue i seguenti obiettivi:
– Abilità manuali poiché, gli utenti, dovranno con le proprie mani e gli attrezzi da giardinaggio, provvedere alla cura di piante e fiori. Avranno il compito di pulire il terreno da erbe, dissodarlo e renderlo omogeneo e dovranno provvedere alla pulizia e messa in ordine degli strumenti
da giardino;
– Benessere personale poiché, il prendersi cura, con pazienza e abnegazione, di qualcosa, dà serenità e senso di importanza. Ciò, potrebbe evitare, il sorgere di sintomi depressivi nelle persone disabili, che spesso, si sentono sole e abbandonate, senza valore e non prese in considerazione dagli altri;

LABORATORIO DI SARTORIA

Per imparare a fare piccoli lavori sartoriali che sono utili nella gestione della vita quotidiana.

Il laboratorio di sartoria persegue i seguenti obiettivi:
– Esercizio della motricità delle mani e motricità fine delle dita, coordinamento oculo-manuale attraverso l’uso di strumenti quali aghi, forbici…;
– Sviluppo di capacità di pazienza, attenzione e precisione nella creazione di manufatti, propri di tale laboratorio, con conseguente, gratificazione personale e miglioramento dell’autostima, a lavoro finito.

LABORATORIO DI AUTONOMIA PERSONALE

Per educare all’igiene personale e alla cura del proprio corpo, differenziando la tipologia di intervento sia per gli utenti uomini che donne. Per favorire la cura del proprio aspetto e della propria immagine, gli utenti verranno addestrati all’uso degli strumenti necessari allo scopo (trucchi, pinze, rasoi, smalti, pettine, piastre per capelli, asciuga capelli, ecc…).

LABORATORIO DI AUTONOMIA DOMESTICA

Per l’uso di strategie operative funzionali all’organizzazione e svolgimento della vita quotidiana. Giornalmente e a rotazione, l’utente sarà impegnato a provvedere alla preparazione della colazione e del caffè per tutti e a tenere pulito e in ordine il piano di lavoro e il materiale utilizzato.

LABORATORIO DI CUCINA

Per l’ apprendimento di compiti adattivi, nell’ambito dell’allestimento e preparazione di pietanze, attraverso procedure di self – management, attività che di certo, sono indispensabili per un normale svolgimento della vita quotidiana.
In questo laboratorio, gli utenti, diventeranno capaci e autonomi, nel provvedere a preparare ciò che serve per soddisfare i loro bisogni di fame, ad esempio: preparare un panino, fare una spremuta di arance, preparare un semplice dolce.

Queste sono attività che richiedono capacità di conoscenza e programmazione dei singoli passaggi e capacità di concretizzazione degli stessi (abilità manuali), ciò significa che, essi saranno in grado di conoscere quali ingredienti servono per la ricetta, dove andare a comprarli, pesare le giuste quantità degli stessi, eseguire la sequenza corretta nell’ordine di passaggi, per avere il risultato culinario finale. A rotazione i gruppi, ogni giorno, provvederanno a preparare per tutti, lo spuntino da consumare la mattina.

I laboratori di autonomia personale , domestica e di cucina perseguono importanti obiettivi:
– Potenziare e/o mantenere le abilità adattive e funzionali necessarie, alle persone con disabilità, nelle attività di vita quotidiana, diventando non passivi fruitori ma protagonisti attivi del loro svolgimento.
– Contribuire a una migliore qualità della vita poiché, l’essere in grado di provvedere alla cura di sé e allo svolgimento di azioni di vita quotidiana, rende le persone disabili, autonome e indipendenti e con una migliore percezione di sé e delle proprie capacità.

ABILITÁ COGNITIVE E SOCIALI

LABORATORIO DI INFORMATICA

Per la familiarizzazione e alfabetizzazione dell’uso, da parte degli utenti, di tale importante tecnologia.
Gli utenti, attraverso l’uso del computer, possono approfondire alcuni aspetti della loro espressività coltivati negli altri laboratori.

MANTENIMENTO ABILITÀ STRUMENTALI

Per creare momenti di riflessione, sintesi e rilassamento, nonché di elaborazione di quanto si è fatto durante le attività.
Tutto ciò per tenere in esercizio le funzioni cognitive e per potenziare l’ autostima attraverso la partecipazione democratica ad assemblee decisionali degli utenti in riferimento alle iniziative da attuare nella Residenza Lars.

Il Laboratorio ha come finalità il: Potenziamento della sfera cognitiva, in particolare, delle abilità manuali, di orientamento, logico-matematiche, attentive e amnestiche. Partendo dai loro requisiti di base, attraverso attività strutturate, in gruppo o individuali, si stimolerà il processo di categorizzazione della realtà e si rinforzeranno le relative capacità di astrazione e generalizzazione.

ATTIVITÁ COGNITIVE E SOCIO-INTEGRANTI

Per l’apprendimento di compiti adattivi e funzionali ad un adeguato inserimento nella vita sociale, come ad esempio, lettura dell’orologio, conoscenza e uso corretto del denaro, educazione civica e stradale, lettura ecologica dell’ambiente esterno, ecc.

Gli utenti, potranno quindi, possedendo tali abilità e conoscenze, usufruire dei servizi disposti dalla comunità e dunque socializzare con gli altri, che non siano solo gli amici e gli operatori del Residenza e i familiari.

LABORATORIO PSICOMOTORIO

Per l’esercizio e il corretto gestione del proprio corpo.

Il laboratorio di psicomotricità persegue i seguenti obiettivi:

– Restituire l’unità mente – corpo, poiché tale unità, nelle persone disabili, risulta compromessa e frammentata. L’esperto di psicomotricità si adopererà, con esercizi funzionali e metodologicamente corretti, nel far acquisire a ciascun utente, una adeguata consapevolezza del proprio schema corporeo e dell’unità spazio-tempo e potenzierà le personali capacità senso-percettive.

– Promozione del benessere personale, poiché, azione e movimento rendono possibile, l’esplorazione della realtà circostante, “assimilandola e accomodandola”, favorendo, in tal modo una Armonizzazione e Ristrutturazione delle strutture cognitive, al fine di promuovere uno sviluppo psico–motorio–affettivo ben integrato.
Il terapista di riabilitazione, avrà inoltre il compito di assicurare, alle persone con disabilità, un’adeguata attività motoria che consenta loro di raggiungere il benessere psico-fisico e canalizzare l’energia in movimenti calibrati e specifici.

Tale laboratorio prevede, oltre all’esperto di riabilitazione, altri operatori, che si occuperanno dell’attività fisica e del ballo.
Il maestro di ballo, avrà il compito di creare momenti di socializzazione e di svago per le persone disabili, sfruttando l’enorme presa motivazionale di questa attività su di esse. Il ballo, permetterà alle persone disabili, una più facile organizzazione e gestione motoria del corpo nello spazio con conseguente armonizzazione dei movimenti con il ritmo e la musica.

SPETTACOLO TEATRALE

Le tecniche indispensabili ai fini di una corretta preparazione vocale e predisposizione al ruolo dell’attore.

Un lavoro preliminare necessario per una buona resa della performance artistica, grazie al sapiente utilizzo del lessico nelle sue differenziazioni contestuali.

Tanto impegno per la realizzazione di uno degli appuntamenti ormai consolidati: lo spettacolo teatrale, con il coinvolgimento di tutti i ragazzi ospiti della struttura.

Un vero e proprio musical, in cui protagonisti sono anche i genitori, per uno show assolutamente imperdibile, che di anno in anno continua a mietere successo e ottimo riscontro di pubblico.

SERVIZI AGGIUNTIVI

La Residenza Lars al fine di completare, variare ed innalzare il livello del servizio educativo – riabilitativo, oltre alle attività laboratoriali sopra descritte, programma le seguenti attività aggiuntive per meglio favorire sia l’autonomia personale che l’integrazione sociale degli utenti in carico:

  • Uscite serali presso pizzerie, disco pub, bowling, cinema e teatro;
  • Attività di esplorazione e conoscenza del territorio che vengono organizzate periodicamente per gli utenti della struttura, uscite ed escursioni, sia nel Comune di Sarno o nei comuni vicini, o di altre provincie e regioni per conoscere i luoghi più significativi del territorio o per partecipare a manifestazioni culturali, sportive e sociali;
  • Attività Estive che si terranno nel mese di Giugno e Luglio per trascorrere insieme questo periodo estivo a contatto con la natura.
  • Feste di compleanno, feste d’animazioni e giochi di gruppo che si tengono periodicamente presso la sede della struttura. Gli utenti del Centro Diurno, in occasione dei compleanni e degli onomastici degli stessi, verranno coinvolti non solo nell’addobbare e nel rendere ospitali ed allegri gli ambienti della sede, ma parteciperanno sia alla preparazione del buffet che ai giochi e alle danze organizzati per l’occasione;

CHI SIAMO

La Residenza Lars, compatibilmente con la capacità operativa massima assegnata e con la propria capacità organizzativa, opera cercando di soddisfare sempre le esigenze e richieste dell’utente.

Tuttavia, laddove all’atto della presentazione della documentazione, non dovessero essere disponibili posti in struttura, la Residenza prevede una Lista di attesa che viene gestita dal Personale in accettazione.

Laddove l’utente decidesse di ricorrere a tale Lista di attesa, lo stesso Personale in accettazione provvederà ad avvertirlo all’atto della possibilità di inizio trattamento.

  • Lars - Residenza Socio-Assistenziale
  • Via Parallela Duomo snc
  • 84087 – Sarno (SA)
  • 081 513 65 40
  • info@residenzalars.it